Archivio mensile:marzo 2014

Appuntamenti formativi – Monica Aguzzi per Crescere Leggendo

Ad alta voce
corso di formazione rivolto agli insegnanti della scuola primaria
a cura di Monica Aguzzi
martedì 1 aprile dalle 16.30 alle 19.30 circa
e martedì 15 aprile dalle 16.30 alle 19.30 circa
presso l’Istituto Comprensivo di Manzano, via Libertà n.25
Il percorso si propone di offrire gli strumenti base per incoraggiare gli insegnanti a divulgare e promuovere l’interesse alla lettura nelle scuole primarie.
Durante gli incontri l’intento è di far acquisire e recepire alcune tecniche teatrali con esercizi che saranno di supporto alla lettura interpretativa. Questo permetterà di scoprire che ascoltare, come leggere, significa fare un’esperienza gioiosa. Educare quindi alla lettura permetterà, inoltre, ai ragazzi di sapersi riconoscere o disconoscere in una storia o in un personaggio, li porterà ad immedesimarsi, divertirsi, sperimentare emozioni importanti in modo sano e interessato; incoraggerà la discussione, producendo anche delle riflessioni fondamentali per la loro crescita.

attività in collaborazione con la rete Ragazzi del Fiume nell’ambito del progetto “Accademia dei Saperi” / prenotazione obbligatoria sul portale dei Ragazzi del fiume:
www.ragazzidelfiume.it
scarica il volantino in pdf:
formazione Monica Aguzzi a Manzano

7 classici da collezionare suggeriti dalla scuola primaria di Ligugnana

I bambini delle classi 3A (insegnante Lorena Fagotto) e 3B (insegnante Laura Nadalini) della Scuola Primaria “G. Marconi” di Ligugnana dell’Istituto Comprensivo di San Vito al Tagliamento (PN) partecipano all’iniziativa ‘Crescere Leggendo – Rileggere i Classici’ e ci inviano le foto delle copertine di alcune letture che vorrebbero condividere con tutti:
La 3A ci segnala i seguenti classici:
– Anna dai capelli rossi / Lucy Maud Montgomery / Giunti Junior
– Papà Gambalunga / Jean Webster / Giunti Junior
– Le tigri di Mompracem / Emilio Salgari / Giunti Junior
– Pollyanna / Eleanor Porter / JoyBook
La 3B ci segnala i seguenti classici:
– Il piccolo principe / Antoine De Saint-Exupéry / Bompiani
– Viaggio al centro della terra / Jules Verne / Fabbri Editori
– Robinson Crusoe / Daniel De Foe / Fabbri Editori
libro_anna_dai
libro_gambalunga
libro_le_tigri_di
libro_Pollyanna

piccolo-principe1

piccolo-principe2
viaggio-al-centro

robinson-crusoe

Livio Vianello – lettore e operatore culturale

LivioVianelloSono cresciuto leggendo poco, almeno all’inizio. Ho cominciato a provare piacere nel leggere piuttosto tardi, da adolescente, però avevo una motivazione a leggere: volevo imitare mio padre che leggeva il quotidiano e certi grossi volumi della serie “pocket”. Come lui sfogliavo ogni giorno il quotidiano di cui mi piaceva il suono quando giravo le grandi pagine. Invece quando provavo a leggere dei libri non funzionava nulla, credo di essere incappato in una serie di libri scalibrati per la mia età. Tranne uno, che non era un libro, tecnicamente. All’interno del mio libro di lettura di quinta elementare c’erano due personaggi Bernardino e Fiammetta e ogni tot di pagine c’era una loro avventura. Una sera ho capito che se leggevo insieme tutte le loro avventure saltando quello che c’era in mezzo veniva fuori una storia, un libro. E ho cominciato…

Naturalmente quel libro di lettura è andato perso in uno dei tanti traslochi, ma qualche anno fa ho cercato in rete per vedere se riuscivo a trovare “le storie di Bernardino e Fiammetta”. Ho scoperto che le aveva scritte Lucia Tumiati (di cui ho letto da adulto dei libri per ragazzi); per un attimo poi ho creduto di averlo trovato in un sito di vendite on line, c’era un link… ho cliccato… ma l’avevano già venduto…

UN LIBRO LUNGO UN GIORNO – 30 aprile 2014 – Staffetta di lettura per Crescere Leggendo

CRESCERE LEGGENDO LANCIA LA GIORNATA  REGIONALE PER IL FOMENTO DELLA LETTURA…  CRESCERE LETTORI NON È FACILE, FACCIAMOLO INSIEME!

“Leggere è una gran fatica, molto più grande di quanto un lettore adulto non ricordi. Se i ragazzi percepiscono che gli adulti con cui crescono non attribuiscono alcun valore alla lettura, alla letteratura, soprattutto nelle prime fasi del loro apprendimento, non sentiranno la necessità di sviluppare le proprie competenze di lettori oltre al livello base necessario alla sopravvivenza”, così afferma Aidan Chambers ospite di Crescere Leggendo lo scorso 20 gennaio all’Auditorium del palazzo della Regione a Udine. Per questo abbiamo deciso di  chiamare a raccolta la comunità educante che si riconosce nel valore primario della lettura e che è disposta  a dare il buon esempio mettendoci la voce.

Insegnanti, bibliotecari, lettori di professione e lettori volontari, amministratori, librai, scrittori, papà, mamme, nonni si passano il testimone in questa giornata di LETTURE e RACCONTI AD ALTA VOCE che comincia a scuola presto la mattina e si conclude a casa prima di andare a dormire.

L’invito a condividere con i bambini momenti di lettura ad alta voce viene lanciato a tutti gli aderenti al progetto, Damatrà si fa carico di raccogliere le adesioni e di muovere la comunicazione.

Chi può aderire?
Tutti, sia le istituzioni (biblioteche, scuole, associazioni, gruppi organizzati, librerie … ), che i singoli cittadini (papà, mamme, nonni, panettieri, librai, sindaci, …)

Che tipo di azioni si possono organizzare?
La maestra legge per 7 minuti appena entrati in classe, e magari succede in tutte le classi contemporaneamente / La biblioteca organizza un’apertura serale per le storie della buonanotte / I lettori volontari organizzano letture a domicilio / Si invitano gli amici a casa per un libroparty / … E chi più ne pensa più ne fa.

Come si fa per aderire?
Mandare una mail a info@damatra.com, oppure partecipare all’evento facebook UN LIBRO LUNGO UN GIORNO

CHI ADERISCE:
1.       Lo comunica attraverso fb all’interno dell’evento UN LIBRO LUNGO UN GIORNO (www.facebook.com/events/600834833341730), oppure a Damatrà attraverso una mail in modo da essere inserito nel calendario complessivo della giornata
2.       Inventa la sua modalità di partecipazione
3.       Si auto organizza (decide dove, quando, cosa leggere, cosa fare );
4.       Al termine, se gli va, condivide una foto e ci racconta brevemente come è andata.