22 luglio 2016

Crescere Leggendo riconosciuto come buona pratica a livello europeo

elinet

Crescere Leggendo è uno dei due progetti italiani che sono stati riconosciuti come good practice a livello europeo da ELINET.
Elinet è un progetto europeo che ha tra i suoi obiettivi quello aumentare i livelli di literacy tra bambini, giovani e adulti tramite il miglioramento delle politiche socio educative europee.

Pubblicato da Damatrà

6 giugno 2016

Crescere Leggendo 6^ edizione: NEI PANNI DEGLI ALTRI

Deciso il tema guida per l’annualità 2016-17 di Crescere Leggendo: Nei panni degli altri.
Nel nostro cammino di esseri umani intrecciamo costantemente fili di relazioni gli uni con gli altri. Perché la tela che ci unisce si componga con morbidezza, siamo chiamati ad imparare la comprensione, il dialogo, l’empatia. Riuscire a mettersi nei panni degli altri è una competenza fondamentale per lo scambio e il confronto pacifico, oltre che per la crescita personale. Cos’ha questo a che fare con la lettura, attività ritenuta per eccellenza solitaria e individuale? I libri ci aprono porte di conoscenza su mondi e modi di vivere diversi dal nostro; ci trasportano nell’universo sonoro di lingue nuove eppure molto antiche; ci invitano a sovvertire le abitudini e ad allargare gli orizzonti. Oltre a ciò, il gesto stesso di immergersi in una narrazione è una dichiarazione di disponibilità del lettore ad entrare in risonanza con il vissuto emotivo dei personaggi, a lasciarsi avvolgere e coinvolgere, a vivere altre vite oltre alla sua: a mettersi per un po’, nel tempo corto eppure eterno delle pagine, nei panni di qualcun altro. E ancora non basta: il termine di una lettura diventa l’occasione, in biblioteca o in classe, per aprire il confronto con gli altri lettori, e quindi per (ri)leggere i libri attraverso il loro sguardo.

Sotto il titolo “Nei panni degli altri” gli operatori di Crescere Leggendo intendono esplorare tutte queste sfumature attraverso i diversi percorsi proposti, che rendono ragione della complessità e della ricchezza del tema scelto.

Scegliendo ‘Nei panni degli altri’, Crescere Leggendo vuole rilanciare e approfondire quanto fatto dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali con la realizzazione in tutta Italia di decine di corsi di formazione per insegnanti ed educatori a cura del Coordinamento associazioni per la promozione ed educazione alla lettura che intorno al tema cornice ‘Nei panni degli altri’ hanno costruito un progetto sperimentale che ha l’obiettivo di fornire strumenti di lavoro e occasioni di riflessione sull’importanza di un’azione continuativa di educazione alla lettura nella scuola.

image

[illustrazione di Alice Hoogstad]

Pubblicato da Damatrà

1 giugno 2016

EMOZIONARSI SI PUÒ, CON MIES VAN HOUT È SICURO!  

Capita che a volte si ami tanto un libro da volerne altri quasi uguali ma che allo stesso tempo amplifichino virtuosamente il primo letto, e capita coi bimbi (e se non è ancora successo abbiate pazienza, succederà!) che vogliano ascoltare la stessa storia ancora, e ancora, e ancora, e… allora? Allora ecco che ci aiuta ampiamente un’autrice che con i suoi albi viene incontro alla richiesta sia degli adulti di rituffarsi in un mare già noto che a quella dei bambini di ri-leggere lo stesso albo (con estrema furbizia!).

Direttamente dai Paesi Bassi Mies van Hout ci viene incontro sorridente e ci spinge a sorridere di cuore: su sfondo nero pece, pronto ad assorbire tutti i mezzi toni ed i semi colori, convoglia, con l’uso di disegni essenziali e colori vibranti, grandi emozioni difficili per un adulto da spiegare se non con complesse ed articolate parole.

Emozioni, L’amicizia è, L’amore è, superbo trio di titoli usciti per il piccolo ma qualitativamente impeccabile editore Lemniscaat, creano una prima biblioteca volta, attraverso il sentimento stesso, all’alfabetizzazione emotiva dei bambini e all’approfondimento emotivo dei grandi. Accanto a titoli, che hanno lungamente scarseggiato ma che da un po’ di tempo sono apparsi/ri apparsi sugli scaffali, quali ad esempio Il grande libro di Mattia. Le mie emozioni (Clavis) o Emozionario (Nord-Sud), che tuttavia approcciano l’argomento in maniera maggiorente didascalica, gli albi della van Hout arricchiscono il viaggio di conoscenza che ciascun piccolo lettore può e deve fare attraverso sé stesso, le sue insicurezze, i suoi angoli bui. Come grande parte della letteratura di qualità rivolta principalmente ai bambini questi albi non rispondono, ma suggeriscono, ammiccano, lanciano i propri contenuti attraverso figure note, quali animali o buffi mostriciattoli, in cui ciascuno può rispecchiarsi lasciando la libertà di aggiungere o togliere particolari con la propria fantasia all’ambientazione che appunto resta neutra come uno sfondo completamente nero.
tretitoli

A dimostrazione che le emozioni sono strettamente legate alla nostra natura, e non all’indotto culturale, ciascuno troverà nella scarna semplicità di questi albi la possibilità di leggervi la grandezza dei sentimenti scandagliandoli, tuffandovisi o accrescendone la conoscenza della complessità. Fondo nero, disegno coloratissimo, indicazione del che cosa: questi i tre mattoni costitutivi di albi ridotti linguisticamente all’essenziale per permettere la libertà pulita da ogni sovrastruttura.

Lanciamo inoltre alcuni sassolini nello stagno della curiosità:

Sassolino 1) Buttate un occhio alle traduzioni dei titoli degli albi della van Hout nelle versioni inglesi, utile esercizio per percepire quanto di diverso possa comunicare uno stesso progetto editoriale variano anche solo “piccoli “particolari

Sassolino 2) Sarebbe interessante ricollegare la semplicità di questi albi alla diversissima semplicità della serie Ranocchio di Max Velthuijs, illustre connazionale della van Hout pubblicato in Italia da Bohem Press, laddove il tratto resta scarno, le emozioni sono al centro delle storie, ma la parola prende maggior peso (parlando di sassolini e stagni Ranocchio ci sta benissimo, no?)

Sassolino 3) Come prima cosa, subito dopo quelli della van Hout, non mancate di scoprire altri libri pubblicati da Lemniscaat in Italia, tra gli altri gli stupefacenti silent L’isola e La casa sull’albero di Tolman Marjie e Ronald e i poeticissimi albi di Piet Grobler Medico Me Di Cin e Solo un sorso ranocchio che con la traduzione di Roberto Piumini vi daranno un saggio dell’unione impeccabile di grafica e testo.

Buona lettura! Manu libreria Meister

Pubblicato da Damatrà

9 maggio 2016

Peut-on donner le goût de lire? Testo integrale Lectio magistralis tenuta da Marie-Aude Murail

dedica M.A.Murail

È con piacere che finalmente condividiamo il bellissimo testo della Lectio magistralis tenuta da Marie-Aude Murail, ospite lo scorso 14 gennaio 2016 alla 4^ giornata regionale di formazione + LEGGI + CRESCI rivolta a bibliotecari, docenti, futuri docenti, librai e lettori appassionati nell’ambito delle azioni previste dall’accordo multisettoriale per la promozione della lettura in età 0/18 nella Regione Friuli Venezia Giulia, nell’ambito della 5^ edizione di Crescere Leggendo.
scarica il pdf del testo integrale:
Si può trasmettere il gusto di leggere

Pubblicato da Damatrà

FESTA DEI LETTORI 2° edizione, Aviano 21 maggio 2016

festa dei lettoriL’Amministrazione comunale di Aviano in collaborazione con la Biblioteca civica di Aviano organizza la seconda edizione della FESTA DEI LETTORI in programma sabato 21 maggio 2016
Biblioteca aperta no stop dalle 10.00 alle 20.00.
I
n Biblioteca: letture, incontro con l’autore, laboratori, spettacoli, esposizioni.

Info: 0434652492

programma: festa dei lettori Aviano 21-5-16

Pubblicato da Damatrà

6 maggio 2016

DALLA CARTA AL WEB A/R – Raccontare il mondo. I libri a scuola

dalla carta al web
Venerdì 20 MAGGIO 2016, ore 14.30 – Barchessa di Villa Dolfin, PORCIA (PN)

Una speciale giornata con gli autori – promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Porcia e curata da Fondazione Pordenonelegge.it – dedicata a insegnanti, educatori, bibliotecari, ma anche a genitori attenti e a lettori appassionati. Un momento di approfondimento che parta dai libri per indagare alcuni aspetti e temi che riguardano la formazione nella scuola primaria.

La letteratura per ragazzi raccontata da BEATRICE MASINI, una delle più importanti autrici in Italia: come leggere ai bambini, come “insegnare” a leggere, come trasmettere una delle passioni più grandi. E dalla carta al digitale, in uno scambio che si auspica virtuoso (“andata e ritorno”, appunto), esploriamo il rapporto con le nuove tecnologie e i nuovi media con GIUSEPPE RIVA, studioso di psicologia e nuove tecnologie della comunicazione.

Info, dettagli e modulo di iscrizione (obbligatoria) qui:
http://www.pordenonelegge.it/salastampa/436-Dalla-carta-al-web-A/R

“Dalla carta al web A/R. Raccontare il mondo. I libri a scuola” è un progetto promosso dal Comune di Porcia – Assessorato alla Cultura, ideato curato e organizzato dalla Fondazione Pordenonelegge.it

Si svolge nell’ambito di “MAGGIO, MESE DEI LIBRI” e dell’Accordo multisettoriale per la Promozione della lettura in eta’ 0/18 nella Regione Friuli Venezia Giulia tra Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Centro per la Salute del Bambino ONLUS, Damatrà ONLUS, Associazione Italiana Biblioteche – Sezione Friuli Venezia Giulia, Associazione Culturale Pediatri, Ufficio scolastico regionale per il Friuli Venezia Giulia. Realizzato in collaborazione con Istituto Comprensivo Jacopo di Porcia e BAOBAB, Libreria dei Ragazzi.

Pubblicato da Damatrà

5 maggio 2016

La scuola delle storie: libri, immagini e suggestioni per un’estate da lettori

Per gli insegnanti della Scuola primaria e secondaria di 1^ grado

Il sistema bibliotecario SeBiCo, in vista dell’avvicinarsi delle vacanze estive, periodo in cui si suggerisce e si promuove la lettura come svago, organizza un Seminario di approfondimento sulla letteratura per ragazzi con un esperto del settore.
L’appuntamento è per giovedì 26 maggio 2016 presso l’Auditorium della Biblioteca civica di San Giorgio della Richinvelda – Via Roma, n.7 – dalle ore 17.15 alle ore 19.30.
Il relatore sarà Eros Miari, della Cooperativa Equilibri, che da anni si occupa di promozione della lettura e cura per il Salone internazionale del libro di Torino il settore bambini e ragazzi.

Programma

Ore 17.15
Indirizzo di saluto
Massimo Milan – Coordinatore del Sistema SeBiCo

Ore 17.30
La scuola delle storie: libri, immagini, storie e suggestioni per un’estate da lettori
Relatore Eros Miari

Ore 19.00
Dibattito e Conclusione

Per poter partecipare al Seminario è sufficiente iscriversi compilando il modulo online:
https://docs.google.com/forms/d/1vSnVY7-7dJbAzlD-5hl-pNADyVGtoEvOKhkCm3imu6c/viewform

I posti disponibili sono 90 e le iscrizioni verranno accolte fino ad esaurimento degli stessi.

Per ogni eventuale richiesta di chiarimenti si può contattare la Biblioteca civica di Spilimbergo al numero 0427591170 o scrivendo a info@bibliotecaspilimbergo.it

Pubblicato da Damatrà

28 aprile 2016

SIAMO CRESCIUTI LEGGENDO inaugurazione mostra – 28 aprile 2016

Siamo cresciuti leggendo è la mostra fotografica dedicata ai lettori e alle lettrici della regione Friuli Venezia Giulia e racconta l’impegno di una comunità nella promozione della lettura.

Inaugurazione: giovedì 28 parile 2016 ore 13.30 presso la  Biblioteca del Consiglio regionale Livio Paladin, via Giustiniano, Trieste.

Perché leggiamo? Oltre a essere un piacere intellettuale e dei sensi, leggere è uno strumento fondamentale per la crescita cognitiva e relazionale di tutti: ci rende più consapevoli della realtà che ci circonda, meno soggetti a pregiudizi e condizionamenti e, facendoci muovere nel tempo e nello spazio, arricchisce le nostre vite diventando una necessità. Ecco allora che il Friuli Venezia Giulia, zona più lettrice d’Italia, mette in mostra una regione che legge: Siamo cresciuti leggendo, un racconto fotografico dedicato ai lettori e alle lettrici del nostro territorio inaugurerà giovedì 28 aprile alle 13.30 presso la Biblioteca del Consiglio regionale a Trieste per poi spostarsi in altre biblioteche della regione che ne faranno richiesta. Nata dall’incontro con l’idea della rivista Andersen Leggevo che ero che ha messo a disposizione il format grafico, Siamo cresciuti leggendo è la mostra itinerante promossa da Nati per Leggere Friuli Venezia Giulia, Crescere Leggendo e Youngster con il sostegno della presidenza del Consiglio Regionale. I tre progetti rappresentano l’azione di educazione alla lettura presente da tempo e con continuità sul nostro territorio e per questo lo scorso anno sono convogliati nell’Accordo Lettura 0/18. Siglato dalle direzioni centrali Cultura, Istruzione e Salute della regione FVG, insieme all’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) – Sezione FVG, alle onlus Centro per la Salute del Bambino e Damatrà, all’Associazione culturale Pediatri e all’Ufficio Scolastico Regionale (USR) per sostenere l’educazione della lettura dei cittadini fina dalla nascita, l’Accordo Lettura, mira a rafforzare e promuovere il ruolo del libro, in tutte le sue forme, come strumento insostituibile per lo sviluppo e la crescita culturale e sociale delle comunità e rappresenta un’innovazione nel panorama italiano e internazionale. Più di un centinaio di ritratti dove bibliotecari, insegnanti, lettori di professione e lettori volontari, amministratori pubblici e privati, librai, mamme, papà, attori, musicisti e tanti altri ancora testimoniano la passione per la lettura posando con il proprio libro del cuore e raccontano di come un romanzo o una fiaba o un saggio li abbia colpiti, cambiati, portati altrove o semplicemente divertiti. Una variegata carrellata di storie di una comunità che condivide il pensiero che l’interesse a leggere si trasmette con un libro in mano!siamo cresciuti leggendo invito

Pubblicato da Damatrà

27 aprile 2016

Una nuvola di tag su Leggere in digitale – Trieste, 29 aprile 2016

Leggere-in-digitale

Il 29 aprile il Friuli Venezia Giulia festeggerà Internet con oltre 170 eventi dedicati alla cultura digital nelle scuole, nelle pubbliche amministrazioni e nella vita quotidiana delle cittadine e dei cittadini.
I partner dell’Accordo multisettoriale per la promozione della lettura 0-18 FVG propongono un incontro / tavola rotonda nel corso del quale esperti, insegnanti, utilizzatori… si confronteranno sul tema della Lettura in digitale. I dettagli sono disponibili sul sito:
http://www.aib.it/struttura/sezioni/friuli-venezia-giulia/2016/55501-nuvola- tag-leggere-digitale/

LEGGERE IN DIGITALE
con qualche pillola di Biblioteche 2.0 in FVG
venerdì 29 aprile 2016 – ore 10.00-13.00
Aula Magna Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori, via Filzi 14 Trieste
Può la lettura in digitale sostituire quella su supporto cartaceo? I libri digitali possono contribuire a promuovere la lettura tra i nativi digitali? Il digitale può facilitare i processi di apprendimento? A queste e a tante altre domande cercheremo di rispondere con l’aiuto di esperti e utilizzatori.

Programma
10.00-12.00: Tavola rotonda
Partecipano:
Davide Crepaldi (docente di neuroscienze) Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati – Trieste
Fabio Venuda (docente di biblioteconomia) Università degli studi di Milano
Giulio Blasi (CEO MLOL) Horizons Unlimited srl (medialibrary.it)
Maria Spanovangelis (insegnante, bibliotecaria) Scuola primaria C. Suvich – Trieste
Carlo Fantoni (docente di psicologia) Università degli studi di Trieste
Andrea De Robbio (studente) Liceo Francesco Petrarca di Trieste
Modera l’incontro: Fabio Venuda

12.00-13.00: Qualche pillola di Biblioteche 2.0 in FVG
a cura di Elisa Zilli – Associazione Italiana Biblioteche

Pubblicato da Damatrà

23 aprile 2016

LIBRIAMO a Montereale Valcellina

In occasione della giornata mondiale della lettura Montareale Valcellina organizza, in collaborazione Biblioteca civica, Circolo culturale Menocchio, Associazione culturale Progetto Pellegrin, Per le antiche vie – Circolo d’arte e di cultura, Crescere leggendo, Damatrà onlus, Balthazar – Mostra scientifica Gruppo ricerche Chei del Talpa, Comune di Montereale Valcellina:
montereale_Libriamo2016

Pubblicato da Damatrà