Diecimillanta Festival a Cordovado: “Narrare la scienza”

CORDOVADO – Prosegue venerdì 9 e sabato 10 luglio a Cordovado, sul tema portante “Narrare la scienza”, il Festival della Letteratura per l’Infanzia Diecimillanta che ripercorre attraverso dieci tappe in tutto il Friuli Venezia Giulia le prime dieci annualità di Crescere Leggendo, progetto di promozione della lettura ideato e curato da Damatrà Onlus. Diecimillanta Festival, nato per iniziativa del tavolo di operatori di Crescere Leggendo, capofila l’Associazione Culturale 0432 per la direzione artistica dell’autrice Chiara Carminati, è un progetto rivolto all’intera comunità dei lettori – bambini e famiglie, operatori, insegnanti e genitori. Info e prenotazioni per gli eventi di Cordovado: Biblioteca civica 0434/690265 bibliotecacordovado@gmail.comIn caso di pioggia gli eventi si svolgeranno al chiuso.Diecimillanta Festival è realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia-Giulia – Assessorato alla Cultura e proseguirà venerdì 16 luglio a Pasian di Prato. Info e dettagli: crescereleggendo.it

Con la scelta della tematica “Narrare la scienza”, Crescere Leggendo aveva approfondito vari argomenti dall’origine della Terra e dell’uomo agli ambienti naturali, la botanica, la zoologia, il corpo umano, ma anche il cielo, la meteorologia e astronomia e le scienze matematiche, filtrati attraverso la storia delle persone che la scienza la fanno e l’hanno fatta. Un filo rosso concepito per supportare l’alfabetizzazione scientifica dei più piccoli in uno dei borghi più belli d’Italia, Cordovado appunto, che ha dato i natali a due grandi scienziati quali Gino Bozza, ingegnere e fisico, cui è intitolata la Biblioteca Civica, e Francesco Cecchini matematico, al quale è dedicato il Palazzo che ospita gli eventi di Diecimillanta Festival.

Si parte venerdì 9 luglio, dalle 17.30 alle 19 nella Biblioteca Civica, con Diecimillanta idee per adulti curiosi, un momento di riflessione indirizzato ad un pubblico ampio: genitori, insegnanti, bibliotecari, operatori del mondo della cultura. Interverranno Fabrizio Bertolino, ricercatore in pedagogia all’Università della Valle d’Aosta, e Alice Galletti, insegnante di scuola primaria e studiosa di letteratura per l’infanzia. Fabrizio Bertolino presenterà le sue strisce dedicate alle lezioni di “Matematica e Scienze”, focalizzando sui protagonisti di celeberrimi fumetti come Mafalda, Calvin, Charlie Brown, ma anche Liò, Enriqueta, Arturo e Zoe: personaggi che esprimono il loro rapporto con la scuola vissuta come uno spauracchio, una noia, un’istituzione da contestare e da cui sfuggire per tornare a giocare, eppure anche un luogo dove vivere avventure, incontrare amici, innamorarsi… Alice Galletti invece, con “Illuminare gli occhi e la mente” ci spiegherà che è possibile progettare l’ora di scienze perseguendo percorsi esperienziali creativi, capaci di stimolare domande, accrescere la fame di conoscenza e muovere all’azione. Nuovi interessi si possono schiudere anche grazie alle pubblicazioni illustrate dedicate alla divulgazione (tecnicamente gli “albi illustrati nonfiction”), capaci di raccontare ai più piccoli l’ambiente, gli animali, la natura, lo spazio … Alice Galletti, ricercatrice di letteratura per l’infanzia e fondatrice del progetto Cunegunde, è vincitrice nel 2021 della terza edizione del Premio Carla Poesio – Bologna Children’s Book Fair per la più innovativa e originale Tesi di Laurea italiana in Letteratura per l’infanzia.

Sabato 10 luglio il palcoscenico di Diecimillanta Festival si apre ai giovani e giovanissimi: a Palazzo Cecchini dalle 17.00 alle 18.00 si parte con la festa, la torta, le candeline, i regali e ovviamente tante, tantissime storie: per dire insieme “Buon compleanno Gigetto e Gigetta. Subito dopo, dalle 18.15 alle 19.30 appuntamento con Piacere Galileo, Galileo Galilei”, letture per entrare nel mondo di un grande scienziato, a cura di Livio Vianello. Attraverso la lettura ad alta voce di alcuni libri come “La voce delle stelle” di Laura Walter e “Messaggero delle stelle” di Peter Sis, entreremo nella biografia del grande scienziato italiano, secondo alcuni il più grande perché ha cambiato il nostro modo di guardare tutte le cose e ragionare sul mondo.

Info: www.crescereleggendo.it | FB 0432: associazione0432 | FB Damatrà: damatraonlus
Il programma completo qui

Press: studio Vuesse&c ufficiostampa@volpesain.com segreteria@volpesain.com

Diecimillanta Festival a San Daniele del Friuli: “Ri-leggere i classici”!

SAN DANIELE DEL FRIULI – Prosegue venerdì 2 luglio a San Daniele del Friuli, sul tema portante “Ri-leggere i classici”, il Festival della Letteratura per l’Infanzia Diecimillanta che ripercorre attraverso dieci tappe in tutto il Friuli Venezia Giulia le dieci annualità di Crescere Leggendo, progetto di promozione della lettura ideato e curato da Damatrà OnlusDiecimillanta Festival, nato per iniziativa del tavolo di operatori di Crescere Leggendo, capofila l’Associazione Culturale 0432 per la direzione artistica dell’autrice Chiara Carminati, è un progetto rivolto all’intera comunità dei lettori – bambini e famiglie, operatori, insegnanti e genitori.

Venerdì 2 luglio dalle 16.00 alle 17.45 nella Biblioteca Guarnerianadi San Daniele del Friuli si parte con Diecimillanta idee per adulti curiosi, un momento di riflessione indirizzato ad un pubblico ampio: genitori, insegnanti, bibliotecari, operatori del mondo della cultura. Interverrà Manuela Malisano, operatrice della Libreria W. Meister & Co. (San Daniele del Friuli) che da diversi anni collabora con Crescere Leggendo. “Dante: per i classici ci vuole fiuto” ci accompagnerà alla scoperta delle tante novità editoriali proposte dalla letteratura per ragazzi nel 2021 che celebra i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. In rapporto ai classici Dante è emblematico: grazie all’uso del volgare Dante traccia una strada nuova parlando di storia, politica, scienza a uomini e donne di ogni tempo e di ogni età. «E c’è di più – aggiunge la direttrice artistica di Diecimillanta Festival Chiara Carminati – Crescere leggendo non ha dedicato una sua edizione alla poesia, ma ha inserito un po’ di poesia in ogni annualità: utilizzare la forma poetica per veicolare un racconto accade spesso nei libri per bambini, perché le strutture del linguaggio poetico hanno proprietà di aiuto mnemonico e di comprensione».

Grazie al prezioso partenariato con la Fondazione Centro di studi storico-letterari Natalino Sapegno, con trentennale esperienza di divulgazione della letteratura, Diecimillante Festival potrà subito dopo contare sull’intervento, in collegamento digitale, di un grande esperto, l’Accademico della Crusca Giuseppe Patota, ordinario di Linguistica italiana all’Università di Siena. La sua lectio, sul tema “Tendere la lingua come un elastico.  Il viaggio delle parole di Dante dalla Commedia al nostro italiano comune”, focalizzerà sulla lingua utilizzata da Dante nelle opere in volgare e sulla storia di parole, frasi e frammenti della Commedia divenuti espressioni proverbiali, antonomasie e metafore ricorrenti nella lingua attuale, e di particolare interesse per un giovane pubblico.  Dante scrisse la Divina Commedianella sua lingua madre: quel fiorentino di fine Duecento e primo Trecento che, soprattutto grazie a lui, è diventato la lingua di tutti noi: di questa lingua, il Sommo Poeta seppe sperimentare tutte le possibilità, comprese le estreme, tendendola come un elastico, sia verso l’alto sia verso il basso. 

Dalle 17 alle 18, nella Loggia comunale di San Daniele del Friuli ancora una festa, con torta, candeline, regali e ovviamente tante, tantissime storie: “Buon compleanno Gigetto e Gigetta in questa tappa ci guiderà alla ricerca dei classici di Crescere Leggendo, da Rodari a Bernard Friot, passando da Pinocchio, Cenerentola e Alice. Subito dopo, dalle 18.15 alle 19.30 nell’Auditorium alla Fratta di San Daniele del Friuli, riflettori su “In viaggio con Beatrice. Tra confusione di parole e musiche infernali, Dante, Beatrice e Virgilio cercano un cammino per riveder le stelle”, anteprima assoluta della lettura concerto di e con Giovanna Pezzetta, pianista e compositrice, nata dalla propria tesi di laurea in Lettere dal titolo “Ricerca per una colonna sonora: Dante e la musica”, e proposta al suo debutto a San Daniele del Friuli dov’è custodita, nella Biblioteca Guarneriana, una delle più antiche copie dell’Inferno dantesco. Giovanna Pezzetta sarà affiancata dai musicisti Leo Virgili e Evaristo Casonato, a sottolineare che la musicalità e il ritmo del volgare offrono un apporto concreto alla comprensione del testo. Proprio la vivezza della scrittura del Sommo ispira un percorso di comprensione e di avvicinamento alla Commedia di Dante rivolto ai bambini e ai ragazzi focalizzato sulla dimensione acustico-uditiva del testo, attraverso gli ambienti sonori e i personaggi che li abitano: dalla rumoristica infernale dentro cui ci traghetta Caronte, alla musica umana del cantore Casella, al silenzio inudibile dell’Empireo. Un viaggio incantatore e coinvolgente per trascinare i ragazzi nella vita di Dante e dentro i 21 anni di storia e di scrittura della Commedia. E mentre percorriamo le tre cantiche scopriamo che è vero quello che dice Gianni Rodari, che anche noi lettori, bambini e ragazzi possediamo come Dante «una grande fantasia, una forte immaginazione per essere un poeta o un vero scienziato, per immaginare cose che non esistono ancora e scoprirle, per immaginare un mondo migliore di quello in cui viviamo e mettersi a lavorare per costruirlo». 

Info e prenotazioni per gli eventi di Diecimillanta Festival a San Daniele del Friuli: Biblioteca civica Guarneriana 0432 / 946560  info@guarneriana.it In caso di pioggia tutti gli incontri si svolgeranno al chiuso Diecimillanta Festivalin programma fino al 3 settembre 2021 in tutto il territorio regionale, è realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia-Giulia – Assessorato alla Cultura e proseguirà venerdì 2 luglio a San Daniele del Friuli. Info e dettagli: crescereleggendo.it

Infowww.crescereleggendo.it  Social:  0432/associazione0432 | Damatrà/damatraonlus

Press: studio Vuesse&c  ufficiostampa@volpesain.com  segreteria@volpesain.com

VENERDI’ 25 GIUGNO DIECIMILLANTA FA TAPPA A TOLMEZZO “LEGGERE LE FIGURE”

TOLMEZZO – Prosegue venerdì 25 giugno a Tolmezzo Diecimillanta, sul filo rosso “Leggere le figure”, il Festival della Letteratura per l’Infanzia che festeggia in tutto il Friuli Venezia Giulia i primi 10 anni di Crescere Leggendo, progetto di promozione della lettura 6/11 anni ideato e curato da Damatrà Onlus. Diecimillanta, nato per iniziativa del tavolo di operatori di Crescere Leggendo, capofila l’Associazione Culturale 0432 per la Direzione artistica dell’autrice Chiara Carminati. Diecimillanta è un progetto rivolto all’intera comunità dei lettori – bambini e famiglie, operatori, insegnanti e genitori.
Venerdì 25 giugno dalle 16.30 alle 18.00 appuntamento nella Biblioteca civica “Adriana Pittoni” (via Renato Del Din 3, Tolmezzo) con Diecimillanta idee per adulti curiosi, incontro- laboratorio rivolto al pubblico adulto (insegnanti, bibliotecari, educatori, genitori), curato dall’illustratrice Federica Pagnucco. Per accedere prenotazione fino a esaurimento posti: Biblioteca civica “Adriana Pittoni” 0433 / 487950. Narrare per immagini significa scegliere forme e colori, provare composizioni, studiare prospettive e punti di vista, alternare ritmi e grandezze, vuoti e pieni, parole e silenzi. L’illustrazione è un gioco serio, un’impresa divertente, un’avventura piena di segreti! L’incontro prevede una parte discorsiva con visione di albi illustrati: libri d’immagine, libri d’arte, silent book, fumetto, graphic novel. A seguire un laboratorio creativo, La forza delle figure, Ritmo, colori, composizione nella narrazione per immagini in cui i partecipanti si cimenteranno nella creazione diretta con colori, forme, ritmi, grandezze… Federica Pagnucco vive e lavora in Friuli. Appassionata della carta, dei colori, dei pennelli e delle storie, si dedica all’illustrazione lavorando per l’editoria. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni ed è stata selezionata alla mostra dell’illustrazione della fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna, al Cj Book Picture Festival di Seoul, Corea. Al lavoro di illustratrice affianca progetti dedicati a bambini e ragazzi e corsi rivolti agli adulti in cui il linguaggio del racconto per immagini incontra l’immaginazione, la composizione e le diverse personalità.
Dalle 18.15 alle 19.00 nella centralissima piazza XX Settembre di Tolmezzo tutti potranno assistere a Buon compleanno Gigetta e Gigetto! Narrazione e festa per i 10 anni di Crescere Leggendo. Età consigliata dai 6 agli 8 anni, con prenotazione fino a esaurimento posti. L’evento permette di festeggiare Crescere Leggendo con le storie più amate da bambini e bambine in questi 10 anni. Da “Il filobus numero 75” di Gianni Rodari a “Telefono senza fili” di Brenman e Moriconi, un libro gioco con grandi figure che si parlano tra le pagine. 0432 associazione culturale partecipa a Crescere Leggendo fin dall’edizione zero, attraverso percorsi di educazione alla lettura, viaggi narrativi con il progetto “Il Filobus n°75” e corsi di formazione per docenti, bibliotecari, educatori, lettori volontari. Per i 10 anni di Crsecere Leggendo ha promosso il progetto Diecimillanta insieme a Damatrà onlus, Livio Vianello, Giovanna Pezzetta e Chiara Carminati, direttrice artistica.
E dalle 20.45 alle 22.00 al Cinema David (Piazza Centa 1, Tolmezzo) appuntamento con Livio Vianello e Oreste Sabadin che proporranno “Dietro l’orologio”, una Cinelettura tratta da “La straordinaria invenzione di Hugo Cabret”. Il libro da cui prende spunto la narrazione, pubblicato nel 2007, è un racconto con immagini e parole rivolto adun pubblico misto che nonostante le 526 pagine si legge “velocemente”. Racconta la storia di Hugo un bambino orfano che vive nella Parigi degli anni Trenta con uno zio ubriacone che si occupa della manutenzione degli orologi della stazione. Un giorno però lo zio scompare e Hugo terrorizzato all’idea di essere rinchiuso in un orfanotrofio si costruisce un rifugio nei cunicoli segreti della stazione… La narrazione di Livio Vianello è correlata da videoproiezioni e musica dal vivo di Oreste Sabadin. Livio Vianello, lettore professionista, coordinatore del progetto culturale Leggere per leggere ed operatore di Crescere Leggendo. “Nel corso degli anni ho incontrato migliaia di bambini leggendo per loro – spiega Livio Vianello – e molti li ho visti crescere, se non altro in altezza. Nel corso del tempo mi sono affezionato a Crescere Leggendo (a volte capita anche con i progetti) perché in fondo il suo obiettivo era chiaro e lo strumento pure, un messaggio quasi disarmante nella sua semplicità: continuiamo a leggere ai bambini. Alcuni pensano che il piacere dell’ascolto venga meno con l’aumentare dell’età. A me pare invece che la voce sia uno strumento sempre più potente per veicolare le storie. E anche quella di Crescere Leggendo, che quest’anno fa dieci anni, in fondo è una bella storia”. Età consigliata dai 9 anni, prenotazione fino a esaurimento posti.
In caso di pioggia tutti gli incontri si svolgeranno al chiuso, info e prenotazioni Biblioteca civica “Adriana Pittoni” 0433 / 487950 biblioteca@com-tolmezzo.regione.fvg.it Inoltre… in autunno 0432 associazione culturale propone Leggere le figure, Laboratorio di lettura e creazione di una recensione multimediale rivolto alle classi delle Scuole Primarie di Tolmezzo. Le recensioni realizzate saranno presentate sul sito www.crescereleggendo.it

L’annualità “Leggere le figure” celebra le illustrazioni nei libri, ovvero i libri d’immagine che sanno parlare. I percorsi di educazione alla lettura creati in questa occasione così come i corsi di formazione hanno messo al centro il potere comunicativo delle immagini, facendo scoprire come queste influenzano la lettura del mondo e come si possa raccontare tante storie anche senza parole, attraverso illustrazioni di qualità e libri apparentemente senza testo ovvero i silent books. Il Comune di Tolmezzo, partner del progetto Diecimillanta, da alcuni anni ospita in autunno una selezione della Mostra internazionale dell’illustrazione di Sarmede, creando un ricco programma di letture ad alta voce, incontri per le scuole, incontri di formazione e approfondimento, che ampliano la già ricca e prestigiosa visione della mostra. Inoltre anche l’Istituto Comprensivo di Tolmezzo è partner di Diecimillanta: ai docenti aderenti verrà offerta la possibilità di partecipare al laboratorio Leggere le figure, a cura di 0432 associazione culturale, che prevede un tutoraggio a distanza per creare recensioni su libri d’immagine, il tutto ad opera di bambini e bambine delle scuole primarie. Le recensioni, sotto forma di disegni, video, testi, fotografie, saranno pubblicate sul sito di Crescere Leggendo. Non si tratta di un concorso ma della possibilità di far conoscere idee e visioni dell’infanzia in merito ai libri e alle loro figure, così da sottolineare l’importanza della comunità educante di Crescere Leggendo, cresciuta in questi 10 anni e che primariamente si riconosce nel valore sociale della lettura.

Diecimillanta Festival, in programma fino al 3 settembre 2021 in tutto il territorio regionale, è realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia-Giulia – Assessorato alla Cultura e proseguirà venerdì 2 luglio a San Daniele del Friuli. Info e dettagli: crescereleggendo.it

Info: www.crescereleggendo.it
FB: 0432 Damatrà

Press: Studio Vuesse&c ufficiostampa@volpesain.com segreteria@volpesain.com

Diecimillanta festival diffuso della letteratura per l’infanzia

Il programma completo della grande festa per i 10 anni di Crescere Leggendo è pronto!
Potrete trovare Diecimillanta idee per adulti curiosi, letture in cuffia, racconti con musica, storie a voce alta sulla vita di Galileo, Andersen, Mozart, laboratori con cioccolata o figure, incontri con scrittori, librai, editori, appassionati di libri per bambini e bambine… vi aspettiamo!

10 anni da festeggiare, in 10 luoghi della nostra regione, rileggendo i 10 temi attraversati fin qui da Crescere Leggendo.
Scarica il programma in pdf: